Note dei lettori

ORIANA FALLACI. AMORE, VITA E MORTE NELLE SUE OPERE


Nota di GIULIANA MULINACCI 

Ciao Nicoletta, finalmente ho finito di leggere il tuo libro. Mi è piaciuto, sì! Sono riuscita senza il minimo sforzo a capire il grande lavoro professionale che hai fatto: quante delucidazioni mi hai dato, essendo io ignorante sulle interpretazioni di Oriana giornalista. Il primo libro della Fallaci che ho letto è stato "Lettera ad un bambino mai nato", quasi tutti i suoi libri sono dei tomi e occorre molto tempo per arrivare in fondo. In casa ho "Un uomo" e ora ne comprerò altri, perché mi ha incuriosito la sua sagacia. Premetto che Oriana è stata una grande giornalista, grande donna, coraggiosa e schietta, anche se io alcune idee di lei non le condivido, riconosco che la sua vita è stata avventurosa e travagliata.Ti ringrazio. Un amichevole abbraccio.

2016


Nota di GIOVANNA TONINI 

Complimenti Nicoletta Corsalini! Il saggio scritto, con uno studio accurato delle opere di Oriana, sottolinea L'AMORE, LA VITA E LA MORTE che sono sempre argomenti costanti negli scritti "Fallaciani". A volte si sceglie un libro perché attratti dell'immagine di copertina e così è successo a me. Le foto che ritraggono Oriana sono fantastiche! Con questa lettura ho fatto un bel viaggio nel mondo del mitico -scrttore- come lei amava definirsi.GRAZIE NICOLETTA è stata una grande bella lettura.
2016

Nota di MARIA BRUNO

Ho appena terminato di leggere il libro di Nicoletta Corsalini sulla Fallaci e l'ho trovato bello ed interessante, oltre che ben strutturato.
È ricco di informazioni sulla complessa personalità di una donna forte eppure fragile di fronte alla vita e all'amore. Leggerlo mi ha avvicinata ad un personaggio di cui ignoravo le mille sfaccettature, me lo ha reso meno distante perché guardando oltre la durezza delle posizioni che assumeva, ho potuto scoprire una donna sensibile che in quello che faceva, impegnava mente e cuore. Il suo definire gli scrittori… reclusi volontari nella solitudine atroce di una stanza… persone che all'apparenza chiudono il mondo fuori rinunciando a goderne, eppure sanno raccontare la vita più di quelli che si godono il sole, l'aria, la compagnia degli altri rivela quanto il suo animo fosse tormentato dal bisogno di trasferire su un foglio bianco, il suo sentire. Sensazioni che chi scrive, ben conosce.
La copertina è bellissima. L'immagine della gioia e della voglia di vivere.
Mi è piaciuto molto e mi complimento con l'autrice e con la casa editrice. Dietro ogni opera selezionata e ben riuscita, c'è il lavoro serio ed instancabile di chi scrive, ma anche di Pina Vicario e dell'Agemina.
2015

Leave a comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>